Il mito dell’Olivo nell’antica Grecia

  • 0

Il mito dell’Olivo nell’antica Grecia

La Grecia ha tanti miti con l’olivo a tal punto che l’olivo e l’olio sono diventati un simbolo dell’ellenismo, un prodotto nazionale. Numerose le occasioni che mettono in evidenza la rilevanza dell’olivo nel percorso della storia greca: kotinos, la corona premio durante i Giochi Olimpici era fatta di foglie di olivo ; Athina –Minerva- la dea della saggezza e donatrice del nome della città di Atene offerto un albero di olivo come regalo alla città ; dopo il diluvio, Omero fa riferimento all’olio di oliva come il ‘liquido d’oro’ e Ippocrate lo chiama ‘il grande terapeuta’, ecc ecc.La Grecia e’ il terzo paese produttore e il primo paese consumatore di olio di oliva nell’UE, L’82% dell’olio prodotto è classificato nella categoria «extra vergine».
Secondo l’autorità europea per la sicurezza alimentare, la vitamina E che si trova nell’olio di oliva aiuta a proteggere le cellule dallo stress ossidativo.
L’olio Greco è più ricco di composti fenolici (sostanze di proprietà particolarmente benefiche per la salute perche’ antiossidanti) rispetto ad altri oli. I composti fenolici rivestono grande importanza anche nella valutazione della qualità dell’olio vergine d’oliva, in quanto sono responsabili, sia della stabilità ossidativa che delle caratteristiche sensoriali.


Leave a Reply